martedì 11 giugno 2013

Carnet de musique

Da oggi inizia una sezione che dedico all’ascolto, all’osservazione e alla “relazione” con l’opera di artisti, ovvero musicisti, cantautori e poeti. Partirò con una breve recensione personale e poi con… beh, indovinate un po’?! Non è difficile!


"Saudade"
Non sappiamo quanta pioggia si scaglierà ancora sui vari punti dello "Stivale"…. ma non perdete più tempo ad ascoltare approssimativi meteorologi! 

Aprite orecchie, polmoni e cuore: sole, ritmo, sorrisi, morbidezza e sentimenti avrete la certezza di trovarli in "Saudade", l'ultimo lavoro dei Selton!

Per nome ed energia potrebbero essere un antidepressivo del tutto naturale, privo di effetti collaterali, da prendere all'occorrenza:

4 tracce nel percorso casa-lavoro

4 tracce andando a fare la spesa

3 tracce preparando la cena 



Poi l'alta pressione Selton si stabilirà per molti giorni nei vostri cieli emotivi, regalandovi romanticità e passione di rossi tramonti sul mare.



Si fatica a trovare una precisa definizione della "saudade” brasiliana... sembra sia uno stato d'animo molto somigliante alla nostalgia, o uno struggimento per il passato che con la stessa intensità riflette speranza nel futuro; così il sound ed i testi dei Selton hanno il sapore di sale che brucia di spiagge lasciate, ma l'entusiasmo fiducioso di quattro giovani musicisti e cantanti che si sono messi a navigare ed ora cavalcano un'onda dalla cui spuma non può che nascere Bellezza.



Saudade (2013) - Selton







A questo carnet manca ancora qualcosa...  i disegni!



I Selton



Ramiro Levy 

Voce, ukulele, chitarra elettrica e classica

(ispirato e tratto da foto di Starfooker )







Ricardo Fischmann
Voce, chitarra elettrica e classica, synth e keyboard bass

(ispirato e tratto da foto di Starfooker )




Daniel Plentz



Batteria, drum programming, percussioni e voce


(ispirato e tratto da foto di Starfooker )






Eduardo Stein Dechtiar

Keyboard bass, basso e voce(ispirato e tratto da foto di Starfooker )

8 commenti:

Max ha detto...

Molto bello. Vedo che sei ritornata all'acquerello! Era ora :-P

Max ha detto...

Sempre più belli, sempre più ispirati!

Max ha detto...

Adesso però voglio i Sigur Ros :-

Max ha detto...

:-P

Eta ha detto...

Ciao! Passo di passaggio e salto di salto, ma che bello trovare i Selton! Sono arrivata qui dal mio blog, ma, per combinazione, è tutto ieri che ripensavo a loro e non mi li levavo dalla testa! :)

Marta ha detto...

Ciao Eta ! Ke piacere! Sei in piena "saudade" allora ;) Complimenti per i tuoi schizzi live... era un'idea che gira da qualke mese anche a me e per caso ho trovato tuo blog =)... X ora mi sono basata su foto ufficialmente. Li hai già visti in concerto? Se ti va scrivimi pure via mail anche!

Eta ha detto...

In realtà io di loro conosco quasi solo "Anima Leggera", ma è stato un brano che mi ha permeato molto nel mio ultimo periodo prima di lasciare l'Italia, l'avevo scoperta da poco tempo e l'avevo sempre in testa, come buon augurio di un nuovo tempo – e no, non li avevo mai visti in concerto.
Proprio in quel periodo ero a casa di una cara amica a Milano, quando inizio a sentire che i suoi vicini incominciano a suonare, "sì, hanno un gruppo, ogni tanto fan concerti in giro", mi fa lei senza badarci. "Ma che strano, questa combinazione di ritmi brasiliani mi fa pensare proprio al gruppo che cantavo in questi giorni…".

Quando, guarda un po', parte proprio "Anima Leggera"!

Prima di lasciare la casa della mia amica sono andata a bussargli la porta, proprio quella dopo la sua, e mi apre la porta Daniel, era rimasto solo lui, ma che carino che è stato! :)

Ci invitarono anche alla loro data imminente, ma non riuscii ad andare…

Fine! :)
(Per ora)

Marta ha detto...

=)ecco, anche questa è la prova che il caso non esiste... Sono contenta di averti trovata Eta,tutto cercando una foto di pesci per dei disegni che alla fine non sono riuscita a compiere. Qualcosa come un prezioso filo sicuramente ci lega.Grazie